Cuscino all’ uncinetto

Ho realizzato questi cuscino in un paio di pomeriggi, quindi sono sicura che chiunque può abbellire il proprio divano facilmente.
Avevo dei cuscini morbidissimi ma con delle fodere decisamente troppo usurate dal tempo e del filato nero spesso avanzato da chissà quale lavoro.
Ho pensato subito che non volevo un cuscino così cupo ma come poterlo rendere più vivace e adatto alla nostra casa? Non avendo altri filati tutti dello stesso spessore restava molto difficile realizzare schemi vivaci a più colori. Però mi è venuto quasi spontaneo accostare del filato acrilico fucsia (ottimo per i complementi di arredo perchè lavabile in lavatrice e molto meno delicato della lana).
E così, con pochi giri di uncinetto, il mio divano aveva un nuovo look.

Come l’ho realizzato? Il primo cuscino è così semplice da fare che non serve nemmeno uno schema, basta prender le misure cuscinfacendo!
Ho avvicinato gli estremi dei due gomitoli (nero, da lavorare con uncinetto 4/5 e fucsia da uncinetto 3) e ho iniziato le mie catenelle come se stessi utilizzando un unico filato. Io ho lavorato con un uncinetto 6.5, ma ovviamente voi dovrete scegliere la misura in base ai filati utilizzati. Ho realizzato circa una cinquantina di catenelle, ma fate prima a prendere le misure direttamente sul cuscino di cui volete realizzare la fodera (abbondate tenendo conto dello spessore del cuscino). Proseguite lavorando tutti i giri a maglia alta, sempre lavorando contemporaneamente i fili dei due gomitoli. Ogni tanto provate a piegare a metà quanto avete lavorato per vedere se avete raggiunto la dimensione corretta, ricordandovi sempre di tener conto del fatto che il cuscino non sarà piatto e considerando anche una piccola sovrapposizione (almeno una decina di centimetri) per la chiusura, come se fosse la linguetta superiore di una busta. Una volta raggiunta la dimensione desiderata, è sufficiente piegare la vostra fodera e cucire i bordi (semplicissimo: basta fare un giro di maglia bassa sul “rovescio”). E’ sufficiente aggiungere dei bottoni sul bordo per poter chiudere il cuscino all’interno della sua fodera. Io ho scelto degli elefanti di legno, voi potete utilizzare quelli che preferite e più adatti al vostro cuscino. In alternativa potete applicare delle strisce di velcro o dei bottoni automatici.

Io ho casualmente utilizzato una tonalità leggermente più chiara per la fascia centrale e devo dire che l’effetto risulta piacevole, voi potete sbizzarrirvi con i colori più adatti all’arredamento di casa vostra. Credo sia anche un ottimo modo per riciclare tutti i rimasugli di pochi centimetri che accumuliamo lavoro dopo lavoro, è sufficiente unirli in un maxi gomitolo multidimensionali e multicolore da abbinare ad un filato spesso e scuro.

Per il secondo cuscino ho scelto un punto differente, alternando gruppi di maglie in rilievo davanti a gruppi di maglie alte in rilievo dietro e chiudendolo sulla diagonale davanti sfruttando i quadrati che forma la lavorazione.
Con questo tipo di punti, che simulano la lavorazione a maglia, si possono realizzare differenti punti e moltissimi progetti. Si tratta di una lavorazione molto morbida ma bisogna tener presente che viene utilizzato molto filato.

Hai domande su questa lavorazione? Scrivile in un commento!

Latest posts by Sara (see all)

Autore: Sara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *